slideshow fisso

QUARESIMA 2018 - 1 Aprile

Quaresima 2018 – 1 aprile
DOMENICA DI PASQUA - RISURREZIONE DEL SIGNORE

Dal Vangelo secondo Giovanni (20, 1-8)
Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. 
Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». 
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò. 
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte. 
Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

INSIEME 
Giovanni è il primo ad arrivare al sepolcro la mattina di Pasqua. E’ proprio dell’amore precedere tutti, arrivare là dove c’è l’amato: “Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette”. Il Vangelo con due parole sottolinea questo momento: “vide e credette”.
E’ proprio dell’amore il vedere.
E’ proprio dell’amore il credere.
Per questo possiamo dire: Giovanni, l’amico di Gesù, alla notizia della Risurrezione, si mise a correre spinto dalla gioia dell’amore e, correndo, cioè amando, vide ciò che dell’amato, aveva sempre creduto.

La Maddalena piange perché hanno portato via il suo Signore; di buon mattino era andata al sepolcro a prendere il suo corpo. Ma, giuntavi, trova la tomba vuota. Qui, sperimenta tutto il suo fallimento. Solo quando sentirà pronunciare il suo nome “Maria”, esploderà nella gioia; però non dovrà trattenere il suo Signore, perché dovrà annunziare ai fratelli la Risurrezione.
Forse questa è l’esperienza più dolora del credere: il dover lasciare quello che si vorrebbe trattenere. Solo la voce dell’amato può consolare il cuore; soltanto la voce di colui che mi chiama per nome, può mettere fine al mio tormento. Solo colui che mi conosce, può asciugare le mie lacrime.

"Nella Chiesa che va alla ricerca dei segni ci sono diversi temperamenti, diverse mentalità: c'è l'affetto di Maria, l'intuizione di Giovanni, la massiccia lentezza di Pietro; si tratta di diversi tipi, di diverse famiglie di spiriti che cercano i segni della presenza del Signore. Ma tutti, se sono veramente nella Chiesa, hanno in comune l'ansia della presenza di Gesù tra noi. Esistono quindi nella Chiesa diversi doni spirituali, da cui hanno origine diverse disposizioni: alcuni sono più veloci, altri più lenti; tutti comunque si aiutano a vicenda, rispettandosi reciprocamente, per cercare insieme i segni della presenza di Dio e comunicarceli, nonostante le diversità delle reazioni di fronte al mistero. In questo episodio troviamo l'esempio della collaborazione nella diversità: ciascuno comunica all'altro quel poco che ha visto, e insieme ricostruiscono l'orientamento dell'esistenza cristiana, laddove i segni della presenza del Signore, di fronte a gravi difficoltà o a situazioni sconvolgenti, sembrano essere scomparsi... Quando manca la presenza dei segni visibili del Signore, bisogna scuotersi, muoversi, correre, cercare, comunicare con altri, con la certezza che Dio è presente e ci parla. Se nella Chiesa primitiva Maddalena non avesse agito in tal modo, comunicando ciò che sapeva, e se non ci si fosse aiutati l'un l'altro, il sepolcro sarebbe rimasto là e nessuno vi sarebbe andato; sarebbe rimasta inutile la risurrezione di Gesù. Soltanto la ricerca comune e l'aiuto degli uni agli altri portano finalmente a ritrovarsi insieme, riuniti nel riconoscimento del Signore". (C. M. Martini, Il vangelo secondo Giovanni, Roma 1980, 157-158).

https://www.facebook.com/AscoliAC/posts/2009454302628815

L'immagine può contenere: una o più persone e persone in piedi


You have no rights to post comments